TURISTICKA ZAJEDNICA MJESTA BOŽAVE
STORIA
STORIA

Piccolo e ameno porto nella parte nord-occidentale dell’Isola lunga con ruderi di costruzioni illiriche fortificate. Si nomina per la prima volta nel 1327 con il nome di Bosane.

Gli abitanti di Božava pur essendo dei bravi agricoltori e pescatori, si occupano prevalentemente di turismo. Qui potrete trovare un soggiorno in appartamenti privati o in albergo, ma sarete i benvenuti anche come naviganti nel porticciuolo sportivo. La gentilezza degli abitanti e la pluriennale tradizione turistica garantiscono una piacevole vacanza.

Božava è un’oasi di pace, dove il mare è di un azzurro cristallino e le baie sono circondate da pinete. Qui gli operatori turistici locali vi attendono con specialità culinarie del luogo. Questo è un angolo di paradiso per il vostro riposo, il divertimento e per trovare compagnia.

GALERIA
DUGI OTOK

Per una vacanza magica non è necessaria una formula magica. Occorre soltanto aprire un atlante geografico e cercare la Croazia, l’antica Zara e l’Isola lunga. Geograficamente l’isola è piena di singolarità e contrasti ed è la più grande isola dell’arcipelago delle isole dalmate settentrionali. È lunga circa 45 km e larga da 1 a 4 km. La sua cima più alta, Vela Straža, raggiunge i 338 m. La sua costa sud-occidentale è ripida, con fantastiche rocce tagliate a picco, con una serie di baie, tra le quali si distinguono quelle di Sakarun e Telašćica. L’orgoglio dell’Isola lunga, nella sua parte nord-occidentale, è il caratteristico paesaggio sovrastato da un faro, nonché il Parco naturale di Telašćica nella parte sud-orientale.

L’isola viene nominata per la prima volta, con il nome di Pizuh, dall’imperatore bizantino Constantino Porfirogenito nella metà del secolo X, mentre nel secolo XI l’isola viene chiamata Insula Tilagus e nel secolo XIII Veliki otok (Isola grande). La denominazione di Isola lunga viene ricordata per la prima volta nel 1460. Esistono reperti archeologici del periodo neolitico, come pure resti di fortezze illiriche sulle cime delle alture dell’isola. I Croati vi si insediano molto presto, com’è documentato da numerose chiesette paleocristiane presenti nell’isola.

Nell’isola ci sono 12 abitati con un totale di 1500 abitanti. La strada che collega tutti gli abitati dell’isola offre bellissime viste panoramiche. L’isola è collegata bene con la costa grazie a traghetti e aliscafi. Quando si parla dell’Isola lunga, nella quale c’è una serie di località di interesse turistico, si tratta di fare un viaggio attraverso le tradizioni e la vita moderna. I frutti di mare assieme a quelli provenienti dal terreno carsico, danno a quest’ isola una unità ecologica.

L’Isola lunga ha un clima mediterraneo, con estati piacevoli senza calure esagerate e con inverni miti. Si distingue in modo particolare la ricchezza di varie piante medicinali e aromatiche (la salvia, il rosmarino, il timo, ecc.). Le favorevoli correnti marine, il mare di una trasparenza cristallina e le numerose isole verdeggianti che la circondano, danno la sensazione di essere abbracciati dalla natura!